ART/SCREENINGS

BASMATI FILM 

 BASMATI FILM

BASMATI 6‘ 2000


Un lavoro che nasce dalla voglia di convertire istinti pittorici su una base di animazione, tenere della pittura e dal disegno l'istintività, e miscelarla alla dinamica del movimento , concepire forme in una evoluzione che ne rappresenta la completezza solo nello sviluppo temporale.


A draft of electronic art and its free, abstract evolution. The speed and the digital facilities are coupled with hand-made signs and instinctive lines. 

"BASMATI " 

Una prima stesura di pittura elettronica, un'evoluzione libera su base astratta, la velocità e la praticità digitale abbinata ai segni manuali, alle linee istintive. 

Un lavoro che nasce dalla voglia di convertire istinti pittorici su una base di animazione, tenere della pittura e dal disegno l'istintività, e miscelarla alla dinamica del movimento , concepire forme in una evoluzione che ne rappresenta la completezza solo nello sviluppo temporale. 

Il percorso nasce con una pura istintività informale che si modifica in segni grafici e figurativi, figure umane e simboli alchemici al limite della riconoscibilità. 

Terra, acqua, fuoco e aria sovrappongono i loro suoni per creare un ritmo visivo e musicale che rimanda immediatamente alle percussioni, strumento primitivo per eccellenza insieme alla voce. 

Una narrazione frenetica di forme inesistenti, organizzata per Loop in sequenza. 

Esiste un'evoluzione, le curve e i disegni colorati assumono forme più simboliche i suoni si aggiungono stridenti ed inusuali sovrapponendosi ai ritmi africani, compaiono le prime forme geometriche che assumono il ruolo di simbolo, di rappresentazione creativa di un'esperienza realizzata nella natura selvaggia, primi elementi di un linguaggio che permetta la comunicazione; le forme diventano stilizzazioni di individui umani, incontri e scontri che paiono danze (e lo diventano): la parola appare, il suono della voce accompagna il comparire dei corpi immersi nel colore. 

PROGETTO LIVE

IL progetto base nasce da una duplice base, la costruzione di un cortometraggio utilizzabile anche per esperienze live di Vjing, un film composto di loop separati in grado di esistere anche in infinite ricombinazioni, proiezioni, vj, istallazioni. 

Vincitore del festival di Abstracta 2006


Saul Saguatti animazioni

Andrea Martignioni edizione sonora

Roberto Agus “SPILLUS” ritmi